Trovare me stessa con Internship-UK

Ho passato gli ultimi sei mesi a New Romney, una piccola cittadina situata nella costa sud dell’Inghilterra, per fare un tirocinio. L’obbiettivo era migliorare il mio inglese; e questo era tutto ciò che mi aspettavo dal tirocinio e dalle persone intorno a me. Ma ho acquisito molto di più…
Prima di arrivare qui, sono sempre stata un persona molto impegnata; ho sempre studiato , avevo un secondo lavoro e tre posti onorari, dove avevo molte responsabilità e le persone facevano affidamento su di me.
La scorsa estate ho mollato tutto e sono andata in Inghilterra. Mi sentivo come se stessi mettendo tutta la mia vita in una scatola, riordinandola scrupolosamente e mettendo un freno ad essa. E fui felice di essere qui, senza nessuna responsabilità importante e senza che nessuno si aspettasse qualcosa da me. Dovevo solo stare qui e fare quello che mi avevano detto di fare. Dopo le prime tre settimana , un’altra tirocinante, che era qui da più tempo, mi ha detto: “Non riesco veramente a capire perché non sei il supervisore del settore che si occupa delle Traduzioni” e io ho risposto “Oh, per me va bene così. Non ho bisogno di essere sempre la responsabile”. Ma venne fuori che lei aveva visto qualcosa che io non avevo ancora notato.
Due mesi dopo, diventai il supervisore; ottenni sempre più incarichi, come presentare I nuovi tirocinanti, mi occupai di organizzare eventi per un paio di giorni e infine il direttore della casa dove vivevo. Ero diventata quella persona a cui si chiede un consiglio, un’opinione o semplicemente per assistenza. E qualcuno, che non era qui da molto tempo, dopo avergli detto che ero la direttrice della casa, ha esclamato “Finalmente!” Un’altra persona che che aveva visto qualcosa che io non avevo visto…
Quindi penso che mollare la mia vita e cominciarne una nuova era solo un modo di provare a me stessa che sono (realmente) quel tipo di persona che ha bisogno di essere sempre la responsabile di qualcosa. Sembra che di volta in volta abbiamo bisogno di qualcosa che ci ricordi chi siamo veramente!
Un altro esempio: Prima dell’Internship-UK ho sempre detto di non essere capace a cucinare (e con questo intendo vera cucina) ma dopo essere stata qui, dove ero il leader del ” cooking-team”e dovevo preparare il pranzo per 30 persone, e indovinate un po? Agli altri piaceva quello che cucinavo. Ero sorpresa di me stessa e così anche I miei genitori quando glielo dissi. Adesso so realmente come si cucina, ma semplicemente non mi piace!
Ho ri-iniziato ad andare in palestra qui e a fare un po di sport, che non facevo per molto tempo (come Zumba e la Box), oppure quegli sport che ho sempre voluto provare ma per cui non avevo mai avuto tempo (come Yoga). Questo mi é servito per mostrarmi quanto mi sia mancato negli ultimi anni, e appena tornata mi sono informata se c’era la possibilità di continuare tutte queste cose.

Oltre a ciò, c’è qualcos’altro che ho imparato di me stessa : riesco a condividere il mio spazio vitale con altre 15 persone ! Ero un po viziata, poiché ho vissuto da sola per un paio di anni, prima di trasferirmi in un appartamento con altri tre studenti un anno fa. Ma qui, condividi la casa con 15 persone e non solo. Vivi con le stesse persone con cui lavori, e in più sono anche le persone con passi il tuo tempo libero. A volte questo mi infastidiva, soprattutto perché non le avevi scelte e c’era qualcuno che poteva non piacerti molto. Ma altre volte mi sono divertita veramente tanto ad avere queste persone in giro per casa e non essere mai sola. Ed ho visto molte persone arrivare e andare via negli ultimi sei mesi, tra cui alcune persone veramente straordinarie che ammiro e da cui ho imparato molto. Mi sono abituata a condividere il mio spazio vitale, ed è per questo che ora è cosi difficile andar via, ma è arrivato il momento.

Per riassumere la mia esperienza del tirocinio qui, posso dire con certezza che ho imparato molte cose sul lavoro, sulla “leadership”, sulla comunicazione, sulla vita, sulle persone e, infine, su me stessa. Mi é servito per ricordarmi alcune cose che mi ero dimenticata perché ero troppo impegnata negli ultimi anni per riconoscere me stessa.
Io adesso so, di nuovo, quello che mi aspetto dalla vita, con quale tipo di persone vorrei passare il mio tempo, quali sono le cose che mi piacerebbe fare e a quale posto appartengo… per quanto difficile sia, quel posto non è qui e ho davvero bisogno di andare a casa, dove è la mia gente, e dove nuovi incarichi mi stanno aspettando.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *