Tirocinio: allenamento prima della maratona

Nessuno si sveglia la mattina e corre un’intera maratona senza un allenamento precendente. Raggiungere quest’obiettivo richiede un allenamento costante per tanto tempo. Lo stesso vale per il mercato del lavoro: è molto improbabile che il vostro primo lavoro sarà una posizione eminente in un’azienda prestigiosa. Dovrete fare ogni giorno piccoli passi per raggiungere quest’obiettivo.. Il primo passo è la vostra formazione accademica: la scuola o l’università vi danno un costrutto teorico e la conoscenza necessaria nel vostro campo di studio. Però, nessuno ha mai vinto una maratona dopo aver soltanto letto alcuni libri sulla giusta tecnica di corsa. L’esperienza practica e l’allenamento sono essenziali, e questo è ciò che un tirocinio vi offre.

Sia se svolgete un tirocinio che se vi allenate per una maratona passerete attraverso delle fasi diverse:

All’inizio tutto sarà nuovo ed eccitante. Sia la corsa che il tirocinio sono sforzi faticosi perché non siete abituati allo sforzo fisico o mentale, ma gli aspetti positivi hanno maggior peso di quelli negativi. Siete curiosi di sapere e fare progresso, ma magari siete un po’ confusi perché non è ancora completamente chiaro quali sono le vostre mansioni.. Per quanto riguarda la corsa, non avrete ancora trovato la tecnica giusta.

Prima o poi passerete oltre. La seconda fase è il periodo critico, quando tanti smettono o credono che non valga più la pena di lottare per il vostro obiettivo. Correre è diventata un’abitudine. A differenza dei primi giorni o delle prime settimane non fate più grandi progressi, ma allo stesso tempo siete ancora lontani dal vostro obiettivo: compiere una maratona. Lo stesso potrebbe succedere nell’ambiente di lavoro, quando l’eccitazione iniziale diminuisce e si sviluppa l’abitudine.. Adesso l’essenziale è non dimenticare quanto progresso avete già fatto. Alcune settimane fa non eravate sportivi per niente o avevate poca esperienza pratica. Vi potrebbe aiutare elencare tutti i piccoli passi che fate. Per esempio, prendete appunti quando siete riusciti a correre alcuni metri di più rispetto al giorno precendente, quando trovate una soluzione nuova per un problema o imparate una parola o frase nuova. Tra poco vi accorgerete che questi piccoli progressi si accumulano e confutano la vostra convinzione di non essere andati avanti. . Mentre ripensate alle vostre conquiste, non perdete di vista il vostro obiettivo. Ricordatevi perché avete cominciato l’allenamento o il tirocinio in primo luogo.

Dopo aver superato la seconda difficile fase, il vostro obiettivo sembra molto più vicino, ma per raggiungerlo avete ancora bisogno di fare uno sforzo. Questo aumenta la vostra motivazione e ricomincerete ad amare il vostro lavoro o allenamento perché siete fiduciosi. Sapete come gestire il lavoro e risolvere dei problemi. Ci saranno ancora giornataccie quando tutto va storto o non siete all’altezza della aspettative, ma questi giorni non vi scoraggiano perché non avete più dubbi sulla vostra capacità.

Adesso siete pronti per il gran giorno: la maratona, o il colloquio.
Ricordatevi tutto il duro lavoro o l’allenamento che avete investito durante le settimane scorse e soprattutto, avete un atteggiamento sicuro. In questo modo arriverete alla fine al traguardo, cioè riuscirete a ottenere il vostro lavoro da sogno.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *