L’esperienza di vita

Prima di andare all’università o qualcosa di simile, la maggior parte di noi giovani vive in una dimensione protetta dalla loro famiglia. Spesso siamo ingenui e non sappiamo che cosa aspettarci dal futuro. La vita universitaria ci permette di “vivere con noi stessi” e immagazinare tutte quelle esperienze che saranno poi utili per il nostro futuro lavoro. In questo momento siamo più indipendenti e consapevoli che ogni passo che facciamo sarà molto importante per la nostra vita. Nonostante arriviamo all’università più o meno con lo stesso livello di conoscenza, da questo momento in poi cominciano a intraprendere percorsi diversi.

Occupazione degli studenti o lavori strani
Innanzitutto, spesso alcuni studenti devono lavorare durante il loro periodo di studi per potersi mantenere. L’esperienza lavorativa prima della laurea è raramente “eccitante”, ma permette di entrare in contatto con una prima visione significativa circa il mondo del lavoro. Una esperienza del genere potrebbe anche diventare la motivazione reale per ottenere una laurea, creandosi così l’opportunità di trovare un lavoro migliore. Inoltre puoi anche prendere contatti e conoscere persone che potrebbero esserti utili nella ricerca di un futuro lavoro.

Tirocini
Spesso ad alcuni studenti viene richiesto un periodo di tirocinio, senz’altro una buona possibilità per un potenziale lavoro futuro. Questa esperienza è molto utile perché il lavoro è strettamente connesso all’ambito di studio, e serve dunque a sviluppare abilità apprese, fino a quel momento, solo teoricamente. Alla fine di ogni tirocinio, infatti, bisogna scrivere una relazione specificando cosa si è appreso durante il periodo di tirocinio.
Erasmus
Infine l’Erasmus: una delle migliori esperienze durante gli anni universitari. Si tratta di un programma di scambio studentesco che ti aiuta a migliorare le tue abilità linguistiche e la conoscenza della cultura straniera. Normalmente questo scambio dura da un semestre fino ad un anno, dipende dall’accordo preso con l’università. Inoltre, siccome sei uno studente straniero, i corsi che frequenterai non sono molto impegnativi, così avrai tempo per conoscere nuove persone, fare feste ed esplorare il paese.
Sfortunatamente, questa buonissima esperienza può portare con se la tanto temuta depressione post-Erasmus, tipica in molti studenti. Abbandonare la tua nuova vita, i tuoi nuovi amici, la tua nuova “famiglia” è difficile. Dopo unanno vissuto all’estero tornare alla stessa routine può confonderti.
Dopo tutte queste esperienze dovresti essere pronto ad affrontarela vita professionale, poiché ti permettono di avere tutte le conoscenze necessarie e una mente sempre aperta a nuove situazioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *