Il tirocinio: come scrivere una relazione eccezionale

Se hai passato la selezione per il programma Erasmus Placement, al termine del tuo tirocinio dovrai presentare presso la tua Università un riassunto dettagliato della tua esperienza per poter ottenere i crediti formativi. Tale riassunto deve essere composto da tre parti principali: un profilo generale con le generalità dell’azienda presso la quale si è svolto lo stage, una relazione riguardante il lavoro svolto, uan descrizione dettagliata delle attività con riferimento agli aspetti specifici e rilevanti rispetto alla facoltà di appartenenza, oltre ad un’analisi critica delle problematiche riscontrate durante tale esperienza.
La relazione deve essere inoltre concisa e scritta in modo appropriato.

Per prima cosa, nella descrizione della compagnia è importante fornire tutte le informazioni riguardanti lo scopo, gli obiettivi, il settore e la sede principale dell’azienda. Altri dettagli rilevanti da riportare potrebbero essere il numero di stati e regioni in cui la società è attiva, il numero di impegati e l’ammontare delle vendite.
Nella descrizione delle tue mansioni lavorative, evidenzia le attività svolte specificando le responsabilità che ti sono state affidate e spiegando accuratemente in cosa consistevano i progetti a cui hai partecipato, aggiungendo i prerequisiti curricolari richiesti. Dovresti anche fornire un resoconto dettagliato delle specifiche competenze tecniche utilizzate, indicando i dati principali, le equazioni e i software che hai generato o di cui ti sei servito, i nomi e le funzioni dei macchinari adoperati, analizzando l’applicazione di tali dati al tuo speicifico progetto.
La terza parte della tua relazione dovrebbe spiegare quali contributi questa esperienza lavorativa ha apportato allo sviluppo della tua carriera, alla tua formazione personale e se è stata utile nella selezione del tuo futuro ramo lavorativo e dei tuoi obiettivi personali. Tra i corsi che hai frequentato, valuta quale sia il più e il meno applicabile al tuo tirocinio, sottolinea la differenza tra i tuoi studi e la tua esperienza lavorativa svolta, stima quanto le tue competenze tecniche pregresse ti siano state d’aiuto, mostra il tuo livello di soddisfazione personale e specifica se consiglieresti questa esperienza ad altri.
Nell’ultimo paragrafo descrivi gli ostacoli che hai incontrato: come hai affrontato le situazioni che credevi di non poter gestire, come lavorare in un ambiente lavorativo che non è all’altezza delle aspettative. In questo caso, dovresti sottolineare come tu sia stato in grado di mantenere un atteggiamento professionale, cercando sempre un compromesso ugualmente vantaggioso sia per il tuo datore di lavoro, sia per te, in modo da contribuire a risolvere i problemi che hai riscontrato.
Per quanto riguarda lo stile, meglio optare per paragrafi brevi e che si basino su concetti e parole chiave, senza diventare prolisso. Aggiungi dei connettivi all’ inizio delle frasi e dei paragrafi più rilevanti in modo da richiamare l’attenzione del lettore, il tutto cercando di mantenere un tono vivace e dinamico, soprattutto quando parli dei risultati ottenuti. Inoltre, cerca di usare la punteggiatura in modo significativo, per presentare il materiale adeguatamente, usa un tono onesto e sincero, in particolare nella conclusione, dove esprimerai il l tuo giudizio in merito al tirocinio.
Dulcis in fundo: un’appendice ti permetterà di aggiungere campioni di lavori scritti, lettere di valutazione e altri documenti. Fai attenzione ad inserire solo documenti strettamente legati al tirocinio (anche nelle altre sezioni del resoconto), quindi cerca di selezionare solo il materiale migliore e più pertinente.
Leggendo questo fascicolo, il tuo docente referente in Università, deve capire se hai fatto progressi durante il tirocinio, quindi sii meticoloso e cerca di fornire una relazione il più completa possibile in modo da ottenere il riconoscimento dello stage appena lo hai terminato. L’ideale sarebbe inziare a preparare la documentazione durante il primo mese di lavoro, prendendo appunti riguardo alle mansioni svolte, creando una sorta di schema da compilare più velocemente. A seconda del numero di crediti di cui hai bisogno, la tua relazione dovrebbe essere composta da un numero di pagine compreso tra le tre e le venti, e dovrebbe sottolineare le nuove esperienze che hai vissuto, soprattutto in merito agli obiettivi del tirocinio. Oltretutto, in questo modo avrai la possibilità di scrivere le tue riflessioni relativamente al programma, sottolineando gli aspetti più significativi di questa esperienza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *