Archive for Tirocinio internazionale

Come prepararsi al tirocinio

Nel crescente mondo d’affari, la ricerca del lavoro è sempre più competitiva, perchè la maggioranza dei giovani decide di studiare all’università prima di entrare a far parte del mercato del lavoro. Di conseguenza, il Ventunesimo secolo è pieno di persone laureate e oggigiorno i criteri di selezione non riguardano più solo il diploma di laurea, ma anche le esperienze lavorative e le abilità. Il modo migliore per migliorare questi aspetti è fare quanti più tirocini possibili per aggiungere referenze ed esperienza al proprio CV. I seguenti suggerienti sono per coloro che vogliono essere preparati al primo giorno di tirocinio:
Prima di tutto, bisogna conoscere l’azienda e il modo in cui lavora, perciò si deve conoscere non solo il modo in cui opera il settore, ma anche la concorrenza e i providers: questo è il modo migliore per essere efficienti e per avere una buona conoscenza delle aspettative e dei bisogni dell’azienda. Prendendo appunti dagli articoli che parlano dell’impresa e i suoi andamenti, si potranno padroneggiare diverse informazioni sul settore d’interesse impressionando positivamente i manager che saranno più fiduciosi sul proprio conto.
Inoltre , ricercando su google il proprio nome ci si può rendere conto di quello che le persone possono sapere di te e della tua vita; a questo proposito importante è assicurarsi che i risultati della ricerca siano conformi a quello che l’azienda non considererebbe “rischioso”: tutti sanno che ognuno di noi su Facebook possiede foto al mare e commenti divertenti, quindi è bene controllare che le impostazioni della privacy siano sicuri. Data la forte presenza di internet nel mondo d’affari ci si aspetta che i nuovi lavoratori sappiano usare i nuovi media come Facebook, Twitter, Instagram e blog in modo da essere utili all’azienda; questo aggiungerà valore al tuo tirocinio.
In conclusione, sia che il tirocinio sia retribuito o meno, lo si dovrebbe considerare come un elemento decisivo nel cercare un lavoro, in quanto potrebbe fare la differenza con la concorrenza. Quindi è bene preparare il tirocinio come si farebbe per un vero lavoro.

Il modo migliore per essere indipendenti: andare all’estero!

Ormai sono passati diversi anni dalla mia prima esperienza all’estero, senza amici e lontano da mia madre. Era il 2007 quando, dopo essermi diplomata, sono andata a Montreal, in Canada. Ho deciso di studiare Lingue Romanze, ma prima di iniziare i corsi universitari, volevo “spolverare” il mio francese. L’ho studiato per 6 anni a scuola, ma ormai erano passati 2 anni dalla mia ultima lezione. Adoravo l’idea di viaggiare e scoprire il mondo, ho pensato che la Francia sarebbe stata troppo noiosa per me, così ho deciso di andare in Canada. Montreal sarebbe stata la mia città!
È impossibile descrivere cosa sentivo e cosa mi stesse passando per la testa mentre sedevo da sola all’aeroporto, pensando a tutto ciò che mi stavo lasciando alle spalle e cosa il futuro avesse in serbo per me. Non ho fatto in tempo ad iniziare il viaggio che già sono iniziate le avventure: il mio primo volo (Francoforte-Londra) è stato cancellato ed avevo veramente pochissimo tempo per cambiare terminale ed andare a quello di Londra Heathrow. Ho incontrato altri tedeschi che, come me, dovevano prendere la coincidenza e, grazie al loro aiuto sono riuscita a trovare il modo per cambiare terminale: abbiamo dovuto prendere l’autobus. Dato che eravamo nel Regno Unito, l’autista guidava sul lato sinistro della strada, e questo era molto strano, tanto che alcuni tedeschi ne erano impauriti. Ma in quel momento l’unico pensiero che mi passava per la testa era cosa avrei fatto se avessi perso il mio volo. Quando invece tutto è andato per il verso giusto e sono arrivata sana e salva in Canada, finalmente ho potuto tirare un sospiro di sollievo.
Non appena sono arrivata, ho preso le mie due enormi valige (si, a quei tempi era possibile imbarcare due bagagli) ed ho trovato immediatamente un responsabile della scuola di lingue che è venuto a prendermi all’aeroporto. Tutto stava procedendo alla perfezione, sembrava quasi che sarei potuta arrivare a casa della mia famiglia ospitante in tempo per andare a dormire “presto” (considerando il fuso orario tra Germania e Canada!).
Troppo bello per essere vero, infatti non sono riuscita a raggiungere il letto ad un orario decente, perché abbiamo dovuto aspettare due ragazzi che sarebbero dovuti arrivare con lo stesso aereo e come me dovevano essere accompagnati alla scuola. E non arrivavano! Non ricordo per quanto tempo abbiamo aspettato, quando finalmente li abbiamo trovati. I loro bagagli sono stati persi durante il viaggio, ed è stato questo il motivo del loro ritardo. Per mia fortuna ero organizzata alla perfezione ed ero preparata ad ogni evenienza perché avevo tutto il necessario nel bagaglio a mano, anche se mi è dispiaciuto molto per i due ragazzi che erano rimasti senza niente.
Quando finalmente sono arrivata a casa della mia famiglia ospitante, era mezzanotte passata (secondo l’orologio canadese) il che significa che il mio orologio biologico stava letteralmente desiderando di far colazione, ma in quel momento volevo solo andare a dormire.
Durante i miei primi giorni di permanenza presso la mia nuova (anche se temporanea) casa, ho avuto il tempo di fare un giro per la città ed ambientarmi. Ben presto a scuola sono iniziati i test attitudinali per valutare quali fossero le nostre abilità ed il nostro livello linguistico. Poi le lezioni sono iniziate “sul serio” e per 4 settimane la mattina ho frequentato le lezioni di inglese, mentre il pomeriggio si tenevano lezioni propedeutiche per il tirocinio.
Le lezioni mattutine eramo molto divertenti ed interessanti, mentre quelle del pomeriggio erano a dir poco sconcertanti perché soltanto io e Lena, un’altra ragazza tedesca, vi prendevamo parte. Abbiamo sicuramente imparato molte cose, senza dubbio è stato meglio far parte di un piccolo gruppo e, più importante, Lena ed io siamo diventate grandi amiche!
Dopo 4 settimane di corsi di lingua, ho iniziato il tirocinio presso l’AMARC, un’organizzazione che connette le une con le altre le stazioni radiofoniche comunitarie di tutto il mondo. Io mi occupavo di ritagliare le tracce audio, aggiornare le homepage e tradurre dall’inglese al francese e viceversa. Come prima esperienza lavorativa devo dire che è stata davvero divertente.
La scuola ci ha organizzato molte gite, ogni giorno si faceva qualcosa di diverso: dalle cene di gruppo ai pic-nic, dagli incontri sportivi alla vita notturna e, viaggi da New York a Toronto. La varietà delle cose da fare era a dir poco incredibile! Un fine settimana siamo andati a New York, un altro a Toronto ed alle Cascate del Niagara! Il giorno che abbiamo visitato queste enormi cascate, è stato indubbiamente il più bello della mia vita, e lo ribadisco tutt’ora nonostante siano passati ormai 7 anni! Ho visitato molti altri posti ed ho conosciuto un sacco di persone straordinarie. Vivere in una città così calorosa ed accogliente insieme a persone che hanno conquistato il mio cuore, è un’esperienza che non capita tutti i giorni.
Dopo due mesi incredibili, con mio dispiacere sono dovuta tornare a casa, portandomi però dietro dei ricordi bellissimi della prima vera sfida della mia vita, ma ora è arrivato per me il momento di crescere e diventare indipendente.
Questa esperienza mi ha cambiata, mi ha aiutata a trovare me stessa e mi ha permesso di trascorrere i momenti più belli della mia vita!

Post scriptum

Quando sono tornata in Germania ho scoperto che una delle mie due valigie è rimasta a Londra!

Alcune dritte per il vostro tirocinio

Un’ottima opportunità per acquisire esperienza lavorativa sono i tirocini e, le aziende vanno continuamente alla ricerca di ragazzi motivati ed intraprendenti. La competizione sarà molto accesa, ma ne varrà la pena, perché, è risaputo che, i migliori stage consentono di ottenere importanti contatti, acquisire competenze pratiche e conoscenze del settore.
Ecco alcuni suggerimenti che, passo dopo passo, vi guideranno per trarre il meglio dal vostro stage. Prima di tutto dovrete conoscere e farvi conoscere. La prima impressione è molto importante, in quanto rapporti lavorativi di successo richiedono eccellenti capacità di comunicazione così come un atteggiamento positivo.
Cercare informazioni riguardanti l’azienda in oggetto è probabilmente il miglior suggerimento che possiate ricevere, perché non solo vi sentirete più a vostro agio, conoscendo l’azienda e sapendo come funziona, ma impressionerete il manager mostrandovi interessati.
Se vi siete prefissati degli obiettivi da raggiungere durante il vostro periodo di training, parlatene con il manager per dimostrargli quanto siete determinati e che volete imparare quanto più possibile.
Approfittate del fatto che siete studenti, poiché i datori di lavoro non si aspettano da voi che sappiate tutto ciò che riguarda il lavoro o l’azienda. Non esitate a fare domande se non capite qualcosa, quanto più vi mostrerete interessati, tanto più i datori di lavoro vi vedranno motivati e realizzeranno che siete realmente attenti a ciò che accade in azienda.
Mantenete un’immagine professionale ed evitate qualsiasi tipo di pettegolezzo. Rispettare un’immagine professionale mentre siete tirocinanti significa anche usare in maniera efficiente il vostro tempo senza approfittarne per fare telefonate o inviare e-mail personali. Comunicate con i vostri superiori, con i colleghi e tenetevi informati sulle comunicazioni d’ufficio. Buone relazioni professionali sono le chiavi che vi apriranno le porte ad una carriera di successo.
Nel corso della vostra esperienza, una rete di contatti professionali vi sarà molto utile per venire a conoscenza di nuove opportunità lavorative e vi offrirà la possibilità di farvi strada nel vostro settore.
Come in qualsiasi altro lavoro, il modo migliore per fare buona impressione è essere puntuali, mostrare entusiasmo e fare ciò che vi viene chiesto al massimo delle vostre capacità. Ciò che conta è la consapevolezza di aver fatto del vostro meglio.
I tirocini possono essere stressanti, è vero, ma ricordate che non sono soltanto un assaggio del mondo del lavoro – sono soprattutto un’opportunità di capire se quella particolare mansione o azienda è fatta per voi.

Come fare la differenza per trovare lavoro

Al giorno d’oggi, la maggior parte dei ragazzi sceglie di studiare, così ogni anno ci sono sempre più laureati che entrano a far parte del mondo del lavoro. Il XXI secolo è pieno di ragazzi in possesso di una laurea, di un importante CV e che parlano diverse lingue; tutti elementi molto importanti quando si va alla ricerca di un lavoro. Come potete fare la differenza allora?
Prima di tutto siate creativi. La creatività è una delle capacità che più attirano l’attenzione del manager. Nel mercato globale, sopravvivono soltanto le aziende più affermate, perciò è importante che siate innovativi e che sorprendiate i manager con idee originali.
In secondo luogo, siate attivi. Non aspettate che vi venga espressamente chiesto di fare qualcosa, prendete l’iniziativa, altrimenti sembrerà che non vi interessiate del lavoro. Una persona intraprendente che si identifica con l’azienda stessa, avrà molte più probabilità di essere assunta.
Terzo punto, siate positivi ed ottimisti, in questo modo sarà più semplice trovarvi in sintonia con il manager. La filosofia che sta alla base della maggior parte delle aziende è: “Più siete motivati, e più motivazione avrete di lavorare” perché, un’atmosfera piacevole giova al lavoro di squadra ed al raggiungimento degli obiettivi. Oltretutto, chi fa domanda per un posto di lavoro come dirigente, come manager o comunque per un posto all’interno della gestione aziendale, deve essere sicuro di sé ed avere capacità di leadership, altrimenti lui o lei non saranno in grado di dirigere un’azienda.
Quarto ed ultimo punto, siate onesti. L’onesta è la politica migliore ed un valore molto importante per i dirigenti. È importante riuscire a comunicare ed avere dei buoni rapporti con la direzione e viceversa.
In conclusione, non basta avere un CV perfetto, avere buone capacità di comunicazione o conoscere diverse lingue per fare colpo ad un colloquio di lavoro. Ciò che veramente vi permetterà di fare la differenza è l’originalità, distinguetevi dalla massa e mostrate le vostre qualità migliori ai reclutatori.

Le opportunità di stage all’estero

Molte università richiedono che i loro studenti facciano uno stage, molte vogliono che questi vadano all’estero per acquisire esperienza lavorativa. Ad alcuni questa proposta spaventa, mentre altri si avventurano per il mondo con entusiasmo. Uno stage internazionale che vi porta ad allontanarvi dal posto in cui vivete sarà una grande risorsa e un’avventura culturale.
Di solito si sceglie il posto dove andare in base a diversi criteri. Nel mio caso, ho voluto svolgere il mio tirocinio in un paese anglofono, al fine di migliorare le mie competenze linguistiche. Dopo una ricerca su internet ho trovato Internship-UK, un provider di stage nel Kent, in Inghilterra. Mi sembrava il posto perfetto per fare il mio stage in marketing!
Dopo aver inviato la mia domanda, ci sono voluti solo un paio di giorni prima di sostenere un colloquio. Il processo è stato facilitato dall’ ufficio di reclutamento(HR) e ho ricevuto la risposta già in settimana. Questo stage è stato molto educativo. Non solo sono stato in grado di acquisire esperienza nel marketing e migliorare il mio inglese, ma ho anche imparato così tanto sulle altre culture! Attualmente abbiamo stagisti provenienti da tutta Europa, tra cui Francia, Spagna, Italia, Grecia, Polonia, Germania.
Uno stage può essere un buon trampolino di lancio per iniziare una carriera, e sarà un impulso positivo per il vostro CV. Un’esperienza lavorativa internazionale è molto apprezzata dai datori di lavoro, e sarà un buon modo per dimostrare non solo le competenze linguistiche, ma anche le capacità di adattamento.
Trovare uno stage adatto ai propri gusti può essere difficile. Potrebbe essere necessario fare domanda a decine di aziende prima di poter ottenere un colloquio (per suggerimenti sui colloqui, cliccare qui). Se siete alla ricerca di uno stage, Internship-UK offre opportunità stimolanti per gli studenti in vari campi, quali Risorse Umane(HR), Marketing, CRM, IT, Traduzione e Media.

Benefici personali e professionali

La mia università richiede che tutti gli studenti acquisiscano un’esperienza lavorativa di quattordici settimane nel loro campo di studi affinchè possano conseguire la laurea. La scorsa primavera, quando si avvicinava il momento di decidere quale tirocinio svolgere, ho chiesto ai miei amici dove e cosa avevano fatto per il loro stage. Purtroppo la maggior parte mi ha detto cose del tipo “fotocopiare, mettere in ordine gli archivi, in generale nulla di realmente utile”. Non volevo fare tutto ciò – o meglio, se mai avessi dovuto farlo, sarei voluta andare all’estero per migliorare almeno le lingue, così ho fatto domanda per l’Erasmus.
Internship-UK è stata una delle prime agenzie a rispondermi, fissandomi il colloquio in settimana. Al mio arrivo, ero piacevolmente sorpresa – New Romney era così piccola e accogliente, mi sentivo al sicuro qui! Col passare del tempo ho scoperto che tutto il Kent è un gioiello, con i suoi paesaggi mozzafiato e importanti siti storici. Questo stage non solo ha arricchito la mia carriera ed il mio CV, ma mi ha dato l’opportunità di avvicinarmi alla cultura e alla storia britannica così come a quella di altri paesi, grazie al gruppo multiculturale di stagisti con cui ho lavorato. La cosa più importante è che Studio-Solutions, l’azienda a capo del programma di Internship-UK. mi ha offerto l’opportunità di mettermi alla prova a lavoro, per questo credo sia stata una vera esperienza lavorativa. Ho lavorato sodo ed il mio impegno è stato apprezzato. Questo stage mi ha aiutato sia a livello personale sia a livello lavorativo.

Uno stage indimenticabile

Mi chiamo Denis, ho 23 anni e studio Economia e Commercio Internazionale a Wiesbaden, in Germania. Di recente ho aggiunto al mio curriculum uno stage che ho svolto in Inghilterra per Studio-Solutions.
Ma partiamo dall’inizio.
Nel mio piano di studi era obbligatorio passare il mio settimo semestre in un’azienda estera. Nel 2008 sono stato a Londra e ne sono rimasto talmente affascinato che ho deciso che avrei svolto un tirocinio in Inghilterra, il più vicino possibile alla capitale. Tramite internet ho cercato stage per settimane e ho fatto domanda per tantissime aziende, purtroppo la maggior parte delle volte senza ricevere risposta. Quando ho provato con Internship-UK il giorno dopo sono stato subito contattato per fissare un colloquio telefonico preliminare.
Internship-UK si trova a New Romney, nel Kent. L’azienda assume stagisti per Studio-Solutions che a sua volta collabora con un’azienda di viaggi chiamata Traveltura.
Pochi giorni dopo sono stato accettato, ho colto l’occasione e sono andato a New Romney dove ho svolto uno stage non retribuito per quattro mesi.
Sono persino diventato responsabile del dipartimento marketing e sono stato a contatto con un team multiculturale proveniente da tutto il mondo. Questo è il motivo per cui questo stage mi ha aiutato non solo a sviluppare le mie doti di leadership, ma mi ha anche insegnato a lavorare con un team internazionale dalle diverse origini.
Ho anche apprezzato la vita a New Romney. Da un lato si tratta di una piccolo paese, dall’altro ha i suoi vantaggi; è tranquillo, situato molto vicino al mare , dispone di diversi supermercati e di una palestra che offre una varietà di lezioni di fitness che non annoiano mai. Inoltre New Romney è ben collegata con altre città più grandi come Londra.
Questa esperienza di lavoro ha portato via tutti i dubbi che avevo sulla vita e il lavoro all’estero. Chissà forse inizierò la mia carriera lavorando all’estero subito dopo la mia laurea, nel giugno 2014.
Tuttavia, dopo quattro mesi non vedo l’ora di tornare a casa per rivedere la mia famiglia e i miei amici, anche se sono abbastanza sicuro che mi mancheranno molti dei miei colleghi. Ricorderò per sempre quest’esperienza e tutti i momenti belli e divertenti.

Come puntare al lavoro dei vostri sogni

Ci sono persone che fin dall’infanzia hanno avuto le idee chiare su cosa avrebbero voluto fare da grandi, e ci sono altre che a trent’anni sono ancora indecise riguardo al loro futuro. La maggior parte delle persone rientra tra queste due categorie, sono coloro che presto o tardi riescono a trovare un lavoro e uno stipendio soddisfacente.

Ma per coloro che lottano per raggiungere il lavoro dei propri sogni, solo il meglio è degno di considerazione. Lavorano sodo per laurearsi con buoni voti, fanno in modo che il loro curriculum sia aggiornato e ben scritto, fanno domanda di impiego nelle migliori aziende… E non succede nulla.

Ogni occasione sembra sfuggire di mano senza nemmeno l’opportunità di un colloquio. Tutto ciò può risultare estremamente frustrante se puntate in alto e se siete desiderosi di mettere alla prova voi stessi. Ciò che vi serve è un po’ di esperienza lavorativa.

Un lavoro part-time è solo una delle tante opzioni. Lo stage è un’ottima scelta per coloro che sono ancora al liceo o all’università. Offre l’opportunità di beneficiare di una vera e propria esperienza lavorativa e allo stesso tempo vi dà la possibilità di frequentare le lezioni. Potete fare buon uso delle vostre abilità teoriche prima di laurearvi!

Svolgere un tirocinio è una scelta molto popolare, che certamente vi sarà d’aiuto in futuro. Vi permetterà di vivere le sfide e le ricompense nella vostra carriera futura, oltre a migliorare di gran lunga il vostro curriculum! E non solo, migliorerete nel relazionarvi con colleghi e stagisti e avrete la possibilità di creare una rete professionale che vi aiuterà ad ottenere il lavoro dei vostri sogni.

Ma perché non guardare oltre? Oggi, un’esperienza lavorativa internazionale è apprezzata in tutti i campi, quindi svolgere un tirocinio all’estero contribuirà a dare una buona impressione di voi al vostro futuro datore di lavoro. Sarà anche una meravigliosa opportunità per sperimentare come si vive in un’altro paese, di incontrare altri stagisti provenienti da tutto il mondo e di affinare le vostre abilità in vista del vostro futuro lavoro. Fare domanda per un tirocinio internazionale può sembrare un compito arduo, ma molte aziende accolgono volentieri giovani studenti e laureati per stimolarli a sfidare se stessi.

Per raggiungere davvero il vostro obiettivo, è necessario puntare un po’ più in alto, e lavorare più duramente. Non esitate, date un’occhiata ad alcune delle interessanti opportunità di stage internazionali che sono oggi disponibili con Internship -UK .

Visitate il sito www.internship-uk.com

Siete neolaureati che cercano di distinguersi dalla massa o studenti universitari in cerca di un’esperienza lavorativa per completare la vostra formazione? Contattateci all’indirizzo hr@internship-uk.com